Articoli

Sono d’accordo con te, la tavoletta di cioccolato con la patina bianca è veramente brutta! Ma cerchiamo di capire insieme perché succede e come si può evitare tale formazione.

Il cioccolato può sbiancare per due ragioni, per l’affioramento del burro di cacao ma anche per l’affioramento dello zucchero (questo lo sanno in pochi).

Lascia che ti spieghi….

Quando la nostra tavoletta subisce uno shock termico e quindi prende la famosa botta di calore, può succedere che si separino le fasi. Quindi il burro di cacao, che prima era ben amalgamato con gli altri ingredienti, riaffiora formando la patina bianca.

Allo stesso modo, se conservi la tavoletta in frigorifero, può formarsi condensa. La condensa reagisce con lo zucchero e cristallizza in superficie.

Per questi motivi è importante conservare il cioccolato in un luogo secco intorno ai 18 gradi e consumarlo ad una temperatura di circa 20 gradi, quindi

NO al frigorifero!

Ma ancora non rispondo alla tua domanda: lo puoi ancora mangiare?

Si! Lo puoi mangiare.

Lo so, è bruttino, ma è solo una questione estetica (magari non offrirlo ad un ospite 🙂  ) e non ci sono rischi per la tua salute.

E’ anche importante precisare che il cioccolato è anidro (non ha acqua all’interno) per questo motivo è impossibile che sviluppi muffe!

Scrivimi qui se vuoi sapere altre curiosità!

 

SEGUICI SU

Quante volte ed in quante forme lo hai mangiato, divorato, amato, odiato….

Ma sapresti dirmi i veri ingredienti?

Ho scoperto che in pochi lo sanno e che c’è molta confusione!

Lascia che ti spieghi….

Innanzi tutto dobbiamo partire dalla pianta, che si chiama Theobroma cacao ed è tipica della fascia equatoriale.

La pianta ha dei frutti oblunghi chiamati cabossidi o cabosse, le quali contengono dai 20 ai 40 semi: le fave di cacao.

Dai aspetta cerco di fartela breve….

Dopo la raccolta, la fermentazione e l’essiccazione, le fave di cacao vengono spremute, come accade con le olive.

Dalla spremitura si ottiene la parte magra, ovvero il cacao, e la parte grassa, cioè il burro di cacao (grasso nobile).

Questi due ingredienti formano la pasta di cacao o massa di cacao e sono gli ingredienti base per arrivare al cioccolato.

Ma allora, quale ingrediente manca?

Il terzo ed ultimo ingrediente è lo zucchero

Ovviamente in base allo zucchero che aggiungo avrò delle percentuali diverse. Dunque la quantità di zucchero è inversamente proporzionale alla percentuale di fondente!

Quindi gli ingredienti del cioccolato fondente sono: CACAO, BURRO DI CACAO E ZUCCHERO (integrale nel caso del cioccolato Bio).

Da dire c’è ancora molto….ma te lo racconto nel prossimo articolo 😉